PAROLO SUL VAR – “Non vogliono vedere la tv perché i rigori sono talmente clamorosi che dovrebbero darceli. Immobile non aveva nessun vantaggio a tuffarsi. Le dinamiche devono essere analizzate meglio. Gli arbitri hanno la tecnologia che deve essere utilizzata in maniera consapevole. Dovrebbero almeno vederlo, poi ognuno prende le decisioni che vuole. Ci sarà la Var spenta quando giochiamo noi. Guida ci ha detto che per lui non era rigore e anche al Var hanno detto la stessa cosa. Forse stavano vedendo un’altra partita”.

IMMOBILE DELUSO DAL VAR!”SU DI ME RIGORE NETTISSIMO MA NESSUNO L’HA VISTO”.
“Questo pareggio non ci voleva, il risultato ci soddisfa a metà, oggi volevamo la vittoria e avremmo dovuto conquistarla. Non abbiamo giocato bene, lo sappiamo. Dobbiamo tornare a vincere quanto prima. La cosa che più mi fa arrabbiare è che sembra che per la Lazio la Var non esista, quando si tratta di noi non viene neanche chiamata in causa. Credo che quello di oggi sia uno dei rigori più netti che io abbia mai visto da quando gioco a calcio”.

BERGONZI (EX ARBITRO) SUL VAR-“NETTISSIMO IL RIGORE SU IMMOBILE”.
«Ceppitelli e Barella intervengono in modo scorretto su Immobile – spiega Bergonzi – Barella prende il polpaccio, mentre Ceppitelli sgambetta l’attaccante. Questo è un rigore e mezzo in un’unica azione, ma non è stato rivisto al Var. E’ un grandissimo errore, questo è un rigore nettissimo per la Lazio». Il clamoroso episodio di Cagliari va ad aggiungersi a quello del derby con la Roma, col Torino, con la Fiorentina e con il Milan!!!!!

REDAZIONE