CAMPO IMPERATORE-Yates il britannico consolida il primato arrivando davanti a tutti ai 2135 metri di Campo Imperatore, davanti a Pinot, Chaves e Pozzovivo. Sul Gran Sasso, a quota duemila metri, sventola la maglia rosa di Simon Yates. La nona tappa è appannaggio del britannico della Mitchelton-Scott. Lunga e tortuosa la scalata a Campo Imperatore, ma Yates la fa sua e resta in “rosa” lanciando chiari messaggi ai rivali. Anche sull’Etna aveva sprintato negli ultimi 1500 metri, arrivando al traguardo insieme al compagno di squadra Esteban Chaves a cui aveva lasciato la vittoria della tappa. Stavolta è stato diverso, Yates ha deciso di prendersi tutta la gloria sprintando davanti al francese Pinot (al secondo podio consecutivo dopo il terzo posto di Montevergine) e a Chaves. Pozzovivo si è piazzato al quarto posto a 4’’ insieme a Carapaz, Dumoulin è ottavo staccato di 12’’.

REDAZIONE