Oggi Joe Cocker avrebbe compiuto 76 anni, una delle migliori voci blues che la musica abbia mai conosciuto si è spenta infatti sei anni fa. Cocker ha avuto una vita abbastanza travagliata, caratterizzata sì dal suo amore per la musica ma anche dall’abuso di sostanze stupefacenti. A soli 12 anni forma la sua prima band alla quale seguirono altre due formazioni che avevano appunto come leader Cocker, una nel 1963 (“Big Blues”) e l’altra nel 1966 (“The Grease Band”). Alla fine degli anni sessanta grazie alle sue doti canore Joe riesce perfino ad esibirsi sul palco del famoso festival di Woodstock. La carriera del cantante inglese subisce però negli anni settanta una pesante frenata dovuta all’abuso di alcol e droghe che lo condanneranno ai margini del mondo musicale fino agli anni ottanta. Cocker torna infatti alla ribalta con il singolo “You can leave your hat on” che scrisse per il famoso film “Nove settimane e mezzo”, ma che ancora oggi è il brano che identifica maggiormente l’artista. Joe Cocker si è spento all’età di 70 anni a causa di un cancro ai polmoni che se l’è portato via.

SARA ORLANDINI