Roma-Juventus 0-0. Scudetto ai bianconeri, terzo posto ai giallorossi.

ROMA-La Juventus conquista il settimo scudetto consecutivo, quarto dell’era Allegri, ottenendo il punto che le mancava pareggiando per 0-0 contro i giallorossi di Di Francesco. Prima di questa giornata serviva un punto per entrambe per raggiungere i rispettivi obiettivi, ma dopo la sconfitta dell’Inter di sabato sera contro il Sassuolo, i gialllorossi    avevano già staccato il pass per la prossima Champions League.  Di Francesco inizialmente preferisce Pellegrini a Strootman e Juan Jesus a Manolas, mentre Allegri preferisce Bernardeschi a Douglas Costa e con il forfait all’ultimo di Khedira lo sostituisce con Matuidi. Ottimo inizio dei giallorossi che con un ritmo importante e attaccando alti i bianconeri con un pressing asfissiante, si rendono pericolosi con Dzeko dopo un break di Pellegrini e poco dopo è Nainggolan dopo una rubata a Pjanic ad andare al coast to coast non trovando il goal. La Juve é molto accorta ma sempre pronta a ripartire,Under sguscia via ad Alex Sandro di continuo ma Barzagli è monumentale. Nella ripresa dopo una buona partenza della Roma, è la Juve a prendere le redini del gioco, aiutata anche dall’espulsione di Nainggolan per doppio giallo. Il Napoli poco dopo sblocca la partita con Milik, successivo raddoppio di Albiok, a maggior ragione  gli uomini di Allegri si accontentano di controllare il palleggio con un giro palla dove la Roma aspetta e si accontenta anch’essa dello 0-0, il punto che le manca per il terzo posto  lo dovrà trovare domenica sera al  Mapei di Reggio Emilia. I cambi non cambiano atteggiamento e risultato, Juve ancora  Campione con 92 punti a 90′  dal termine. Per i giallorossi ottima stagione con semifinale di Champions e quakifucazione alla prossima Champions, la società e Di Francesco spingono per il terzo posto non solo per l’aspetto sportivo ma anche o soprattutto per quello economico, chi arriverà terzo potrà guadagnare almeno dai 5 ai 10 mln dal market pool.Per la prossima stagione, rinnovamento in casa Juve, mentre in casa Roma si cercherà il consolidamento del lavoro con Di Francesco cercando di poter competere proprio con i bianconeri.

David Birtolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *