ROMA- Nel ritorno degli ottavi di finale della Champions League,Roma e Shakhtar si affrontano dopo la vittoria  degli ucraini dell’ andata per 2-1. Roma con il 4-3-3 , con i rientri  di Fazio e Dzeko  dopo la squalifica scontata con il Torino e Perotti al posto di El Shaarawy..Formazione confermata anche per gli ucraini con il modulo 4-2-3-1 variabile molto spesso in 4-4-2. Primo tempo controllato dallo Shakhtar con 60% di possesso palla , senza creare eccessivi pericoli dalla parti di Alisson , con i giallorossi che corrono a vuoto e raramente si rendono pericolosi . Nella ripresa , al 52′ il goal della Roma , passaggio filtrante  di Strootman  per Dzeko con la linea difensiva dello Shakhtar posizionata male , il bomber bosniaco anticipa e fulmina il portiere Piyatov .Esposione di gioia dei 50 mila dell’ Olimpico e tutta la squadra sotto la sud a festeggiare .Dzeko dopo il goal realizzato , dopo un primo tempo scadente , si gasa letteralmente e sfiora il raddoppio in un paio di circostanze . nella prima con un tiro a giro sfiora il palo a Piyatov battuto.Lo stesso Dzeko fa salire la squadra e conquista tanti palloni , a 10 minuti dalla fine l’ attaccante bosniaco  mentre si invola solo verso la porta viene atterrato da Ordets che viene espulso da Mallenco in quanto ultimo uomo .Ultimi minuti di sofferenza per i giallorossi che questa volta  sfatano storia e statistica ed approdano ai quarti di Cl 10 anni dopo , ribaltando un risultato in  Europa dopo 14 anni Roma -Gaziantespor 2-0 dopo la sconfitta di misura  in Turchia . Un plauso a Di Francesco ed a Monchi oltre alla squadra .

DAVID BIRTOLO