Inzaghi:”Fare meglio nel girone di ritorno.Concentrati sulla Spal”.

LA CONFERENZA STAMPA

GARA – “Con domani inizia il girone di ritorno, l’andata l’abbiamo fatta molto bene, manca la partita contro l’Udinese, domani servirà una partita concentrata ed attenta, andiamo ad affrontare una squadra che all’andata ci ha creato difficoltà, che domenica contro la Samp non meritava di perdere. Ho messo in guardia i ragazzi”.

GIRONE DI RITORNO – “L’augurio è che la Lazio possa fare ancora meglio, sono convinto che rispetto a quando ho cominciato sono cambiati i giocatori, moduli. La squadra è in crescita, ha più certezze, ora vogliamo migliorarci. Non dobbiamo dimenticare quello che è stato fatto con la vittoria di Supercoppa, la semifinale di Coppa, l’Europa League. In campionato avremmo meritato qualcosa di più, ma abbiamo fatto grandi cose. Cercheremo di migliorarci.”

CALCIOMERCATO – “Io fino ad oggi non ho parlato di mercato con la società, oggi e domani dobbiamo essere concentrati sulla Spal. Dopo domenica ci sarà la pausa ed una settimana di stacco, sarò in continuo contatto con la società. Ad oggi ancora non si è parlato di nulla, se non di de Vrij: ho detto che il mio desiderio sarebbe il suo rinnovo, mi auguro che possa continuare con noi. Siamo in attesa delle novità sul caso, questa settimana l’unico mio obiettivo è preparare al meglio la partita di domani.”

CALO DI TENSIONE IN PAUSA – “Ne ho parlato con i giocatori, tutti come è giusto che sia avranno una settimana di riposo, noi abbiamo l’obbligo di fare una partita giusta a Ferrara. La squadra è stata messa in guardia, i ragazzi mi hanno soddisfatto molto in questi giorni.”

INFERMERIA ESTERNI – “Abbiamo recuperato tutti tranne Marusic, ha avuto un problema negli ultimi cinque minuti nella partita di San Siro. Ha fatto terapie ma non è riuscito a recuperare, speriamo che tra sette giorni possa tornare in gruppo”.

FELIPE ANDERSON – “Lui adesso è un giocatore pienamente recuperato, domenica a San Siro è entrato benissimo, avrebbe potuto far gol. Sono contento di come si stia allenando, dal 20 gennaio avremo una partita ogni 3 giorni, ci sarà spazio per tutti, avrò bisogno di tutti. Felipe tornerà a giocare dall’inizio, così come Nani: un giocatore che si allena sempre al massimo. Mi spiace per Caicedo, è un giocatore che si è integrato bene nei nostri meccanismi. Di partita in partita troverò la situazione migliore.

LAZIO-SPAL DELL’ANDATA – “Il rammarico più grande è un altro. E’ quello che ci è capitato nel girone d’andata. Contro la Spal dovevamo fare meglio, arrivavamo dalla Supercoppa, avevamo qualche energia in meno. Forse avremmo meritato di più, la Spal fece comunque una partita molto intensa. Dovremo creare i presupposti per far si che sia una partita semplice.”

EPISODI ARBITRALI – “Si dice che in un arco di un campionato si compensano favori e torti. In questo momento siamo in credito, abbiamo perso diversi punti. Ne ho già parlato tanto, non mi va più di farlo. Dobbiamo fare bene la partita di domani, lasciamo stare quello che è stato e poteva essere, pensiamo al futuro.”

RAMMARICO – “Vedendo questo cammino di rammarico dovrebbe essercene poco, ci manca qualche punto in classifica ma adesso è stato fatto. Nel calcio non bisogna guardare indietro ma avanti.”

SPAL – “E’ una squadra in salute e esperta, fisica, organizzata con esterni veloci e rapidi che possono metterti in difficoltà. Dovremmo fare una partita molto concentrata.”

BASTOS-WALLACE – “Sono due giocatori che mi piacciono, stanno facendo bene. Nel girone d’andata ha giocato molto di più Bastos, a San Siro ha fatto un’ottima partita. Wallace sta tornando, ha avuto 20 giorni di lavoro senza intoppi. Luiz Felipe è cresciuto molto ma in quel ruolo ha davanti de Vrij e lo stesso Patric, anche nel reparto arretrato dopo le prime 7/8 giornate ho la possibilità di scegliere, per me è un piacere. Ad averceli problemi di abbondanza!”

LUIS ALBERTO – “Deve stare tranquillo e giocare come ha fatto ora. Ha il minutaggio più alto di tutta la rosa, deve stare sereno come Anderson e Nani, ci sarà spazio per tutti. Lui sa che ha fatto benissimo, ma anche lui può migliorarsi. Di partita in partita vedremo il da farsi.”

FONTE LAZIONEW.EU

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *